Le alluvioni; Parma non è una eccezione

ottobre 14, 2014 admin

Abbiamo tutti negli occhi  ciò che è accaduto ieri a Parma e pochi giorni fa in Liguria, sono vicino a coloro che hanno avuto danni in casa e chi è rimasto colpito da quello che comunemente chiamano evento naturale ma che di naturale ha ben poco!

Ciò che mi sgomenta è soprattutto la consapevolezza che quando accadono certi disastri si corre a cercare il primo malcapitato Geologo a cui rivolgere una serie interminabili di domande. Scusate il paragone; ma è come se hai i denti cariati non avendoli mai lavati, è ovvio che prima o poi dovrai otturare il dente o peggio, estrarlo!
Noi geologi diventiamo subito importantissimi nel momento del disastro quando avremmo invece dovuto esserlo ben prima, cioè nel momento della prevenzione!

Sono andato a vedere il torrente Parma e ciò che ho visto ha confermato quello che penso. La presenza di notevoli quantitativi di legna, il percorso forzato all’interno di argini idraulicamente insufficienti e sottodimesionati sono solo due dei motivi del disastro.

Questa foto presa dal sito della gazzetta di Parma è stata scattata dove è la confluenza tra torrente Baganza e torrente Parma, è chiaro che che il maggior afflusso d’acqua si trovi qui. Basta documentarsi un po’ per vedere dove ci troviamo!

confluenza

Dalla carta qui sopra si vede anche che è il Torrente Parma che si getta nel Baganza e non il contrario, inoltre si vede chiaramente che i due corsi d’acqua si trovano a confluire in un imbuto, e l’imbuto è il centro storico della città.

La situazione di Parma non è una situazione limite ma la normalità di molte città e cittadine Italiane. Purtroppo in futuro andremo sempre più incontro a situazioni come quelle che viviamo in questi giorni, il regime delle piogge è cambiato, complice anche l’evidente cambiamento climatico. Pertanto sarà necessario conoscere queste situazioni STUDIANDO IL TERRITORIO e attuare METODI DI PREVENZIONE che sempre più dovranno considerare regimi pluviometrici e condizioni idrauliche diverse.